+39 041-5277253
 

Lo stemma di Pellestrina è molto particolare in quanto è rappresentato su uno scudo sannitico diviso in quattro spicchi all’interno dei quali si possono vedere diverse figure (tutte con una intensa valenza religiosa):una mano bucata, una scala con tre stelle e una croce, un ceppo ardente con tre stelle e una scarpa con una croce. La mano bucata è il simbolo della famiglia dei Busetto che originariamente si era stabilita presso la Chiesa di Ognissanti nell’estremo meridione dell’isola. Le stigmate che si possono vedere rappresentate, fanno riferimento alla Crocefissione di Gesù e denotano la sensibilità massima nei confronti di chi soffre. Erroneamente la credenza popolare attribuì ,invece, a questa famiglia il fatto di essere spendacciona e scialacquatrice,riferendosi al tipico modo di dire“avere le mani bucate”. La scala che va verso le stelle e quindi verso il Cielo (dal latino: Via AD COELUM) sta a simboleggiare la famiglia dei Vianello e il loro carattere devoto e contemplativo. Questa famiglia arrivata da Chioggia dopo la guerra tra Venezia e Genova, si diffuse poi in tutte le isole della laguna, dove tutt’ora si trovano memorie dei loro membri specialmente per la loro partecipazione attiva alla vita civica, religiosa e per l’intraprendenza commerciale e marinara. Il ceppo che arde producendo la cenere, è invece il simbolo che contraddistingue la famiglia dei Zennaro: l’idea della cenere riporta nuovamente al pensiero cristiano del “polvere sei e polvere ritornerai”. L’ultimo simbolo (e quello di più semplice comprensione proprio per la sua diretta corrispondenza con il nome) è quello che identifica la famiglia degli Scarpa. Essa sta a significare il cammino dell’uomo in continua ricerca di un mondo migliore che nel pensiero cristiano è quello finale del Paradiso.

Condividi con...

Guide

Show Buttons
Hide Buttons